BCCRO, inaugura la nuova filiale a Castel San Pietro Terme

La Banca di Credito Cooperativo della Romagna Occidentale, si trova ora in viale Roma 2. Locali e servizi innovativi all’insegna dell’accoglienza e della privacy.

Novità |  Emergenza Covid-19 |  Privati |  Imprese |  Territorio | 

La BCC della Romagna Occidentale ha inaugurato sabato 11 dicembre la rinnovata filiale, già operativa dallo scorso ottobre, dopo il trasferimento dalla precedente sede di via Scania. La filiale si trova ora in viale Roma 2, all’angolo con via Dei Mille (il complesso è noto come ex Molino Viaggi). Alla cerimonia erano presenti Fausto Tinti, sindaco di Castel San Pietro Terme, Luigi Cimatti, presidente della BCC della Romagna Occidentale, Mauro Loli, direttore della filiale e Don Gabriele Riccioni, parroco di Castel San Pietro Terme il quale, prima della benedizione, ha sottolineato “l’importanza della cooperazione, per i valori di cui si nutre e per l’opera che compie nelle comunità”.

 

Valori di mutualità e di attenzione a uno sviluppo sociale armonico e sostenibile che la BCC della Romagna Occidentale ha fatto propri fin dal 1904, anno della sua fondazione, come ha ricordato Luigi Cimatti, presidente della BCC della Romagna Occidentale: “La nostra BCC ha le sue radici morali e culturali nell’enciclica Rerum Novarum di Papa Leone XIII, che introdusse la Dottrina Sociale della Chiesa. Un insieme di principi che mettono al centro l’uomo, la famiglia, il lavoro e la responsabilità sociale. Questa nuova filiale di Castel San Pietro è la prosecuzione di un cammino iniziato oltre 100 anni fa e che ancora fa la differenza nelle comunità in cui operiamo. Abbiamo messo in campo questo importante investimento al fine di offrire alla comunità castellana un servizio innovativo, in un ambiente moderno e accogliente, come segno di attenzione e di fiducia nei confronti di questo territorio vivace sul piano economico e su quello sociale. Un territorio che cresce e ha importanti prospettive di sviluppo”.

 

Fausto Tinti, sindaco di Castel San Pietro Terme, ha ringraziato la BCC della Romagna Occidentale “perché scegliere di investire nel territorio significa fare parte di un sistema economico e sociale. Questo è particolarmente importante in questi tempi nei quali la comunità ha vissuto uno stress molto forte, a causa della pandemia. Il nostro territorio è tuttavia attraente per le imprese ma permangono difficoltà nel comparto del piccolo commercio e dell'artigianato, a causa di un'onda lunga complessa da arginare e per la quale occorre mettere in campo soluzioni innovative che tengano conto anche della dimensione d'impresa molto basata sulla cassa e sul giornaliero. Per le istituzioni e per il sistema sociale è importante che una banca locale, in cui le persone riconoscono le persone, il presidente, il direttore, giochi il suo ruolo. Sia cioè una parte attiva di un sistema che tiene unita la comunità".

 

Varcata la soglia della nuova filiale si trova il nuovo ATM (bancomat) evoluto, che permette di compiere operazioni di prelievo, versamento, pagamento di bollettini e altre operazioni “da sportello” in sicurezza e tranquillità, anche per diverse ore dopo la chiusura della filiale. Sui muri il classico bianco è impreziosito dall’ottanio e dall’ocra, i colori del Gruppo Cassa Centrale Banca di cui la BCC della Romagna Occidentale è parte dal 2019. Le persone potranno usufruire del servizio cassa comodamente seduti su poltroncine, all’interno di un ufficio, per maggior privacy e miglior contatto con il consulente. Alle pareti, infine, si possono ammirare alcune immagini degli angoli più caratteristici di Castel San Pietro: dal Giardino degli Angeli al Cassero, passando per le vie, le piazze e i monumenti della città.