Novità     Privati     Imprese     Soci     Territorio    

Apicoltura e agricoltura, un calendario illustrato di casi virtuosi

Pubblicato dagli Apicoltori Felsinei con il contributo della BCC Romagna Occidentale

Un calendario illustrato per dare evidenza all’importanza dell’alleanza fra agricoltura e apicoltura nel proteggere l’equilibrio dell'ambiente e la salute dell’essere umano. Lo ha realizzato, con il contributo della BCC della Romagna Occidentale, l’Associazione Apicoltori Felsinei “Le nostre api” che, con sede a Castel San Pietro Terme, associa circa 350 operatori dei territori bolognese, ravennate e di altre zone dell’Emilia Romagna.

 

“Da sempre nella nostra storia più che centenaria siamo al fianco del mondo agricolo, fonte di buona economia e rispetto del territorio e delle tradizioni”, afferma Luigi Cimatti, presidente della Banca cooperativa. “La nostra BCC è intervenuta varie volte in questi ultimi anni per sostenere le imprese agricole penalizzate dai cambiamenti climatici, dalla cimice asiatica e dall’emergenza scaturita dalla pandemia. Tutti segni di un ambiente segnato da un impatto delle attività umane insostenibili. L’iniziativa degli Apicoltori Felsinei è stata colta con favore da parte del nostro Consiglio di Amministrazione perché è orientata a un aspetto educativo e di sensibilizzazione riguardo a una problematica molto importante, affrontata con garbo e qualità artistica”.

 

Le api, è noto, sono fondamentali per l'impollinazione e sono una sentinella ambientale. “Purtroppo - spiega Giorgio Baracani, presidente degli Apicoltori Felsinei -, nell'ultimo decennio abbiamo assistito al dimezzamento della produttività ad alveare nelle aziende apistiche, a causa di una concomitanza di fattori avversi, tra cui il clima, la riduzione delle biodiversità vegetali, l’impiego di sostanze chimiche nocive a questi insetti, la perdita di agricoltura in collina, eccetera. Quello che noi desideriamo fare è dare vita a situazioni virtuose di confronto con le imprese agricole, in particolare con le filiere sementifere e ortofrutticole, per cercare di salvaguardare un equilibrio molto delicato”.

I casi di collaborazione reciprocamente vantaggiosa tra apicoltori e aziende agricole non mancano.

 

Da qui il desiderio di raccontarli per stimolare nuove esperienze positive per l’ambiente, la salute e l’economia.

 

Nel calendario - continua Baracani -. abbiamo scelto dodici belle esperienze in tutta Italia e grazie all’illustratrice Marina Cremonini, le abbiamo rappresentate in questo calendario 2021, reso possibile grazie al sostegno della BCC della Romagna Occidentale. Il calendario è destinato agli operatori e alle istituzioni ma soprattutto è dedicato agli agricoltori che ospitano gli alveari, con l’intento di offrire loro una nota di fiducia, di positività, in un periodo in cui è sempre più difficile produrre reddito. Il calendario è stato molto apprezzato e sta ottenendo una positiva risonanza, anche al di fuori del territorio nazionale”.

 

L’associazione, oltre alla rappresentanza sindacale, è molto attiva sul piano della formazione, dell’assistenza tecnica e, per l’appunto, è fortemente impegnata nel dialogo costruttivo con il mondo agricolo, al fine di creare occasioni di confronto e dar vita a collaborazioni virtuose tra apicoltori e coltivatori.


Ogni primo del mese, sulla pagina Facebook “lenostreapi” sarà pubblicata l’illustrazione del calendario, che si può condividere.

 

 

 

Cerchi una soluzione per coltivare le tue passioni nel tempo libero?